News

Scopri il mio nuovo libro

Login Form

SWEET CHESTNUT quando si è “al limite”

" Per quei momenti in cui l'angoscia è talmente grande da sembrare insopportabile. Per quando la mente o il corpo sentono di essere arrivati al limite della sopportazione e stanno per cedere. Quando sembra che non resti altro da affrontare che distruzione e annientamento". Edward Bach (1)

 

 

DEFINIZIONE DELLA PIANTA 

Nome rimedio Fiore di Bach: Sweet Chestnut


Nome comune in italiano: castagno


Nome scientifico: Castanea sativa (Famiglia Fagaceae)

 

PER CHI E' QUESTO RIMEDIO

Il fiore di Bach Sweet Chestnut è indicato in floriterapia per chi non vede più nessuna luce per il suo futuro; per chi, avendo provato ogni via per risolvere i suoi problemi, si sente in un vicolo cieco. Al contrario della condizione descritta nel fiore Gorse, dove il sentimento di disperazione è momentaneo, una persona nello stato Sweet Chestnut è nella disperazione più nera e non riesce nemmeno ad immaginare come uscirne.

 

LE FRASI CHE RIPETE IL SOGGETTO SWEET CHESTNUT

”Sono totalmente disperato”

”Non vedo più nessuna soluzione a questa situazione”

”Ho tentato di tutto. Oggi non vedo più prospettive”

 

COSA AIUTA A RISOLVERE IL RIMEDIO SWEET CHESTNUT

Sweet Chestnut si utilizza in floriterapia per coadiuvare il lavoro dello psicologo nel dare alle persone che stanno male uno stato d'animo più sereno e per restituire fiducia nella vita rinnovando la speranza e la forza per andare avanti.

 

PREPARAZIONE

Se si desidera preparare da soli la Tintura madre Sweet Chestnut dei Fiori di Bach, raccogliendo i fiori direttamente nel campo, occorre tenere presente che questo Fiore di Bach deve essere preparato con il metodo della bollitura.

 

Note 

(1) Tratto da: "I Dodici Guaritori e altri rimedi" di E. Bach